fbpx

Bonus Formazione 4.0

Il Bonus Formazione 4.0, è una misura del MiSE erogata sotto forma di Credito d’Imposta che ha come obiettivo lo sviluppo delle competenze di Aziende e StartUp in termini di innovazione, tecnologia e digitalizzazione.

Stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale nelle materie aventi a oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano Transizione 4.0”, cosiddette “tecnologie abilitanti”.

Tra gli obiettivi della proroga del Bonus Formazione 4.0 c’è la digitalizzazione delle imprese.

Il Bonus Formazione 4.0, dedicato a Imprese e alle Startup, ha subito rispetto al 2019 alcune modifiche, introdotte per semplificare le procedure e rendere ancora più semplice e immediata la fruizione dell’incentivo da parte delle aziende.

Ecco come è attribuito il credito d’imposta per le spese sostenute successivamente al 31 dicembre 2019:

  • Piccole imprese: 50% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 300.000 euro.
  • Medie imprese: 40% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 250.000 euro.
  • Grandi imprese: 30% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 250.000 euro.

Il Credito d’Imposta aumenta al 60% per tutte le imprese, lasciando invariato il limite massimo annuale, se a fruire della formazione sono lavoratori dipendenti appartenenti a categoria svantaggiate o ultra svantaggiate.

Rispetto alla procedura dell’anno 2019, per il riconoscimento del Credito d’Imposta nel 2020 non sarà più obbligatoria la stipula e il deposito dei contratti collettivi aziendali e territoriali presso l’Ispettorato del Lavoro.

  • Imprese residenti nel territorio dello Stato, ivi incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dall’attività economica esercitata, comprese la pesca, l’acquacoltura e la produzione primaria di prodotti agricoli, dalla natura giuridica, dalle dimensioni, dal regime contabile e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali.
  • Enti non commerciali che esercitano attività commerciali. (Se rientri tra questi, puoi accedere al credito d’imposta in relazione al personale dipendente impiegato anche non esclusivamente in tali attività).

Sono escluse dalla misura se la tua impresa figura come “impresa in difficoltà”. Il credito d’imposta non si applica alle “imprese in difficoltà”, vale a dire un’impresa che rientra i almeno una delle circostanze espresse dal punto 18 dall’articolo 2  del Regolamento (UE) n. 651/2014.

I criteri per la definizione di piccola media e grande impresa sono forniti dall’allegato I al Regolamento (UE) 2014/651 della Commissione, del 17 giugno 2014. Secondo quanto espresso dal regolamento un’impresa si definisce PMI (piccola media impresa) quando occupa meno di 250 persone con un fatturato annuo non superiore ai 50 milioni di euro e/o il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni.

All’interno della categoria di PMI si definiscono le piccole imprese:

  • Occupano meno di 50 persone
  • Realizzano un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro

Se la tua azienda soddisfa uno di questi criteri ed è eleggibile per il Bonus Formazione 4.0 2019 non perdere per quest’anno l’occasione di farla crescere e accelerare con la tecnologia il successo del tuo business.

Richiedi Informazioni









    Quali sono i vantaggi del Bonus formazione 4.0?

    La misura Formazione 4.0 è stata particolarmente apprezzata dalle imprese che ne hanno già usufruito nel 2018 per la sua immediatezza e accessibilità, oltre che per i vantaggi che è in grado di portare allo sviluppo e alla crescita aziendale.

    L’obiettivo dichiarato dal MISE nella presentazione della misura è quello di “stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale nelle materie aventi a oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano Transizione 4.0”, cosiddette “tecnologie abilitanti”.

    Si accede al Bonus in modo automatico.

    1

    Il Bonus, infatti, è erogato sotto forma di Credito d’imposta mediante presentazione del modello F24 in via esclusivamente telematica all’Agenzia delle Entrate.

    Non servono requisiti particolari per accedere al Bonus.

    2

    Possono accedervi tutte le imprese indipendentemente dall’attività economica esercitata, dalla natura giuridica, dalle dimensioni, dal regime contabile e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali. I requisiti richiesti consentono alla maggior parte delle aziende, PMI, Startup e micro imprese, di accedere in modo automatico all’incentivo.

    Creare valore attraverso il proprio team.

    3

    Uno dei principali vantaggi del Bonus Formazione 4.0 è a nostro avviso quello di creare valore mediante le risorse impiegate nella formazione. Attraverso una pianificazione adeguata della formazione, infatti, le risorse accresceranno il loro know-how portando un reale vantaggio all’azienda che potrà avvalersi di nuove tecnologie e strategie lavorative.

    Un beneficio anche per le risorse.

    4

    Dare ai propri collaboratori la possibilità di formarsi ed evolversi nel proprio lavoro è una delle principali leve di successo per le aziende. Trovare ciclicamente nuovi input e nuove sfide per il proprio team è una strategia vincente per ottenere un risultato migliore da ciascun collaboratore.